MMO.it

I 10 MMO più attesi del 2018 e oltre – Video speciale

I 10 MMO più attesi del 2018 e oltre – Video speciale

Il tempo vola. Un altro anno è passato, e molte sono le novità in ambito videoludico: in generale il gaming multiplayer online si sta facendo a mano a mano sempre più onnipresente. Siamo ormai a metà gennaio, ed è quindi il momento di volgere lo sguardo al futuro e guardare cosa ci riserveranno i prossimi mesi.

Come hanno dimostrato anche i nostri Oscar, il 2017 è stato povero di nuovi MMO, ma in cambio il 2018 promette di essere un anno ricco di uscite importanti. Per questo abbiamo scelto i 10 giochi multiplayer online più meritevoli che dovrebbero vedere la luce nei prossimi anni, più un undicesimo fuori concorso. Come al solito abbiamo dovuto fare una selezione, quindi abbiamo escluso progetti pur interessanti come Lost Ark, Legends of Aria, Shroud of the AvatarDual UniverseNew WorldThe Crew 2.

La nostra è una panoramica generale, ma se volete approfondire un titolo in particolare vi rimandiamo ai singoli articoli e news.

Ecco a voi i top 10 MMO 2018!

 

 

World of Warcraft: Battle for Azeroth

Iniziamo subito con l’illustre fuori concorso. Sì, Battle for Azeroth è un’espansione e non un gioco a sè stante. Ma d’altronde World of Warcraft è l’MMORPG più giocato di sempre, e non si può non citare la sua prossima espansione tra i titoli più attesi del 2018.

Con Battle for Azeroth assisteremo a una guerra totale tra Orda e Alleanza, le due storiche fazioni del mondo di gioco. Il level cap verrà alzato al 120 e verranno introdotti due continenti inediti, Kul Tiras per l’Alleanza e Zandalar per l’Orda, insieme a nuove missioni e incursioni.

Arriveranno inoltre nuove modalità cooperative e competitive: sarà infatti possibile razziare le isole inesplorate del Grande Mare e affrontare una modalità cooperativa pensata per un gruppo di 20 giocatori, Fronti di Guerra. Lo scaling delle zone verrà esteso a tutto il mondo di gioco: il livello di ogni PG sarà perciò scalato in base alla regione. Verrà poi rimossa la divisione tra server PvE e PvP.

Dal punto di vista dell’equipaggiamento la principale novità dell’espansione è rappresentata dal Cuore di Azeroth, una collana leggendaria che potrà essere infusa con la forza dei Titani. Infine arriveranno le nuove razze alleate, tre per l’Orda e tre per l’Alleanza, che potremo reclutare come compagni o impersonare direttamente per ottenere potenti ricompense.

Oltre a Battle for Azeroth non dimentichiamo l’annuncio di World of Warcraft Classic: Blizzard sta infatti sviluppando dei server ufficiali che permetteranno di rivivere l’esperienza originale di WoW. Ma per questo ci sarà ancora molto da attendere.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Sea of Thieves

Sea of Thieves è il nuovo sandbox multiplayer online di Rare. Il gioco ci metterà nei panni di un puzzolente pirata: potremo solcare i mari a bordo di navi e vascelli, andare a caccia di tesori perduti ed esplorare le isole di un grande open world condiviso. Potremo inoltre compiere missioni e incarichi speciali per varie fazioni in cambio di oro e reputazione. L’obiettivo finale sarà quello di guadagnare lo status di leggenda dei pirati.

Sebbene sia fortemente basato sulla cooperazione con altri giocatori, potremo anche giocare da soli: in questo caso il titolo ci metterà al comando di una nave più piccola e agile.

La closed beta di Sea of Thieves durerà dal 24 al 29 gennaio. Il gioco uscirà in esclusiva su Xbox One e Windows 10 il 20 marzo al prezzo di 70 euro. Certo è che per giustificare un prezzo così alto il gioco dovrà presentare molti più contenuti di quanti ne abbiamo visti finora.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Bless Online

Bless Online ha avuto una storia molto travagliata. Inizialmente questo MMORPG fantasy, uscito da qualche anno in Corea e Russia, sarebbe dovuto arrivare in Europa grazie ad Aeria Games, ma nei mesi scorsi l’accordo con il publisher è saltato. Gli sviluppatori di Neowiz Games hanno quindi deciso di occuparsi personalmente della pubblicazione di Bless in Occidente, non prima di aver riscritto da zero intere parti del gioco, come il sistema di combattimento e l’interfaccia, per migliorarle e renderle più appetibili al pubblico occidentale.

Bless Online uscirà in accesso anticipato su Steam nella prima metà del 2018. Non sappiamo ancora se il gioco sarà gratuito o a pagamento, ma gli sviluppatori hanno promesso di voler evitare formule pay-to-win.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Crowfall

Crowfall è un originale MMO sandbox che prende in prestito alcune meccaniche dai giochi di strategia. Sostanzialmente ogni personaggio può unirsi a una campagna che dura diversi mesi e che si conclude con la vittoria di una fazione e la successiva distruzione del mondo. Proprio così: al termine di ogni campagna il mondo di gioco verrà resettato e gli eroi potranno andare a combattere in un altro mondo appena creato.

Crowfall si concentra soprattutto sul PvP, con assedi alle fortezze e guerre tra gilde per il possesso di territori e risorse. Grazie all’uso dei voxel sarà possibile modificare completamente l’ambiente di gioco, radendo al suolo villaggi e castelli. Il titolo userà un action combat con un sistema di combo e schivate. I giocatori meno propensi all’azione potranno comunque costruire, commerciare e darsi al crafting di armi e armature, aspetto fondamentale dato che non ci saranno dungeon o raid a fornire l’equipaggiamento migliore.

Crowfall è in fase di testing e gli sviluppatori di ArtCraft Entertainment prevedono un soft launch nella prima parte del 2018.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Ascent: Infinite Realm

Ascent è il nuovo titolo sviluppato da Bluehole, lo stesso studio di TERA e PlayerUnknown’s Battlegrounds. Si tratta di un MMORPG open world incentrato sul combattimento aereo. L’ambientazione incrocia fantasy e steampunk, tra draghi, armi da fuoco ed enormi dirigibili pilotabili.

Ascent offrirà un mix di contenuti PvE e PvP, con dungeon, raid, world boss e battaglie aeree. Il gioco inoltre presenterà un sistema di housing, con delle tenute che potranno essere personalizzate dai giocatori. Stranamente il combat system non sarà di tipo action ma si baserà sul classico sistema a target. Non ci sarà poi gender lock, ovvero le classi non saranno legate a un solo sesso di appartenenza.

Sviluppato con l’Unreal Engine 3, Ascent è graficamente notevole, anche se al momento sembra ancora poco ottimizzato. In Corea è già iniziata la prima closed beta del gioco, mentre noi europei dovremmo vedere una beta nel primo trimestre del 2018.

ascent Infinite Realm MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Camelot Unchained

Dopo che tanti giochi hanno fallito nel tentativo di raccoglierne l’eredità, Camelot Unchained promette di essere il successore moderno di Dark Age of Camelot.

City State Entertainment sta infatti sviluppando un ambizioso MMORPG a tre fazioni incentrato sul Realm versus Realm. Ogni reame presenterà almeno dieci classi uniche, con un complesso sistema di personalizzazione delle skill e progressione dei personaggi.

Dopo una campagna Kickstarter di successo nel 2013, Camelot Unchained ha incontrato una genesi molto lenta e piena di ritardi, dovuta alla necessità degli sviluppatori di scrivere da zero un motore grafico adatto alle battaglie PvP su larga scala, ma ora le cose si stanno smuovendo e il creative director Mark Jacobs ha promesso un grosso annuncio in arrivo a breve. Dovrebbe trattarsi dell’inizio della Beta 1, che finalmente permetterà ai backer di provare un primo consistente assaggio del gioco.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Anthem

Dopo il congelamento di Mass Effect, Anthem è la nuova IP fantascientifica di Electronis Arts e BioWare. Si tratta di un action RPG online con mondo condiviso che si ispira alla formula di Destiny e The Division.

In Anthem i giocatori impersonano i Freelancer, guerrieri prescelti disposti a rischiare tutto per esplorare il pericoloso mondo abbandonato al di là della civiltà. Ogni utente potrà giocare con i propri amici in co-op e potrà utilizzare un Javellin, ovvero un exosuit completamente personalizzabile che permetterà di volare, immergersi in acqua, sparare missili, usare abilità speciali e molto altro. Per il resto mancano ancora molti dettagli su trama e gameplay, che verranno svelati nei prossimi mesi. Quel che invece è certo è che il comparto grafico sarà spettacolare grazie all’uso del Frostbite Engine.

Anthem uscirà su PlayStation 4, Xbox One e PC entro la fine del 2018, ma il lancio sarà anticipato da una beta pubblica che tutti potranno provare. Molto probabilmente il titolo presenterà delle microtransazioni, che però a differenza di Star Wars Battlefront 2 dovrebbero limitarsi all’aspetto estetico.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Pantheon: Rise of the Fallen

Sviluppato da Visionary Realms, Pantheon è un MMORPG fantasy che si ispira alla formula di EverQuest. Il titolo si focalizza infatti sui contenuti PvE e sul gioco di gruppo: i giocatori non potranno fare tutto da soli, ma dovranno collaborare per esplorare il mondo di gioco, risolvere le quest e affrontare i numerosi dungeon.

Per ogni PG si potrà scegliere tra nove razze e dodici classi diverse. Pantheon offrirà molte feature tipiche degli MMO classici, come un combat system con target e la presenza della cosiddetta trinità, ovvero la divisione di ruoli in tank, healer e damage dealer. Tuttavia a questi aspetti il gioco affiancherà alcune idee innovative, come il sistema di percezione, e un comparto grafico al passo con i tempi.

Lo scorso dicembre è iniziata un’esclusiva pre-alpha disponibile solo per pochi backer, ma Visionary Realms prevede di passare circa un anno in testing, quindi Pantheon dovrebbe raggiungere la fase di alpha entro la fine del 2018.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Chronicles of Elyria

Chronicles of Elyria è un coraggioso MMORPG sandbox ambientato in un enorme open world senza istanze e in continua evoluzione.

La prima novità del gioco è rappresentata dall’invecchiamento dei personaggi: ogni PG infatti nascerà come un giovane ragazzo, poi a mano a mano che accumula esperienze invecchierà e, alla fine, morirà. A quel punto potremo scegliere di reincarnarci in un nostro discendente, unirci a una nuova famiglia o diventare un orfano. Già solo questo dovrebbe far capire le enormi possibilità di scelta e personalizzazione di fronte a cui ci metterà il titolo di Soulbound Studios.

Similmente l’economia e il crafting saranno completamente gestiti dai giocatori: il gameplay non scriptato favorirà così l’insorgere di una vera comunità feudale con soldati, artigiani, fuorilegge, nobili e figure di potere. A tal proposito si è molto discusso della presunta natura pay-to-win del titolo, che permetterà ai donatori più generosi di diventare conti, duchi o re. Tuttavia è bene specificare che questi personaggi non avranno alcuna garanzia o immunità una volta che il gioco sarà uscito: un re potrebbe ad esempio essere assassinato da un altro giocatore e così perdere tutto.

A dicembre è iniziata la primissima closed alpha, ristretta a familiari e amici degli sviluppatori, ma nei primi mesi del 2018 l’alpha dovrebbe essere estesa anche ad alcuni backer. L’MMO vero e proprio è inoltre affiancato da altri progetti minori, come una demo offline e una versione sviluppata in voxel, che dovrebbero aiutare a testare diversi aspetti del gioco prima dell’uscita. In ogni caso il lancio finale di Chronicles of Elyria è previsto per la seconda parte del 2019.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Star Citizen

Che dire di Star Citizen? L’ambizioso progetto di Cloud Imperium Games è ormai sulla bocca di tutti, tra i sostenitori e chi ancora ritiene che sia uno scam. Il titolo ha chiuso un 2017 in cui ha raccolto ben 35 milioni di dollari tramite crowdfunding, per un totale di oltre 176 milioni raccolti sul sito ufficiale.

Per chi non lo conoscesse, Star Citizen è un simulatore spaziale che punta a ricreare un’intera galassia condivisa con migliaia di altri giocatori online. Lo scorso dicembre è arrivata l’attesa versione Alpha 3.0, ora disponibile per tutti i backer, che introduce diversi contenuti e il primo assaggio del Persistent Universe, la parte più MMO di Star Citizen. In questa modalità è possibile comandare navi estremamente dettagliate, da soli o in compagnia, per commerciare, esplorare la galassia o combattere contro altri giocatori.

All’ultimo CitizenCon il team ha mostrato l’impressionante generazione procedurale delle città, che simulerà la superficie dei pianeti colonizzati. Un sistema di missioni dinamiche permetterà a ogni utente di scegliere il proprio cammino: pilota, cacciatore di taglie, pirata spaziale, mercante, esploratore, mercenario, minatore… Nessun ruolo sarà precluso al lancio.

Recentemente gli sviluppatori hanno mostrato un bel po’ di gameplay dalla versione pre-alpha di Squadron 42, la campagna single player di Star Citizen, che ci permetterà di vivere un’esperienza story-driven fortemente cinematografica con attori del calibro di Gary Oldman e Mark Hamill.

Difficile fornire delle date: al momento manca ancora una finestra di lancio sia per Squadron 42 che per Star Citizen. Lo sviluppo del Persistent Universe è però passato ad una programmazione di rilascio trimestrale: questo significa che ogni tre mesi dovremmo vedere l’uscita di un grosso aggiornamento.

Da segnalare che lo scorso dicembre Crytek ha fatto causa a Cloud Imperium per via di una presunta violazione di copyright dovuta all’uso del CryEngine, accusa da cui lo studio si difenderà in tribunale. Nonostante i ritardi e le inevitabili difficoltà, l’andamento del progetto lascia comunque ben sperare: se il sogno di Chris Roberts si tramuterà in realtà, sarà l’alba di una nuova era per il PC gaming.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Ashes of Creation

Infine, l’ultimo in questa lista è Ashes of Creation. Sviluppato da Intrepid Studios, software house composta da veterani del settore, il titolo è stato presentato con una campagna di crowdfunding, diventando l’MMO di maggior successo mai finanziato su Kickstarter.

Ashes of Creation è un MMORPG open world fantasy senza fazioni e con molti elementi sandbox, che vuole riportare la massività nel genere. L’esperienza sarà particolarmente immersiva grazie a un mondo virtuale realmente vivo e dinamico, in costante cambiamento a seconda delle azioni dei giocatori e del ciclo delle stagioni. D’inverno, la neve potrebbe accumularsi sulle strade e bloccare percorsi accessibili negli altri mesi dell’anno.

Tutto il meccanismo si regge sul sistema di nodi, punti focali del mondo di gioco che si evolvono insieme agli utenti: ad esempio un piccolo villaggio potrebbe trasformarsi in una città grazie agli scambi commerciali, e poi in un’enorme metropoli. Non solo, in Ashes of Creation ogni albero potrà essere abbattuto e ogni civiltà potrà espandersi o collassare su se stessa: tutto dipenderà dalle scelte e dalle interazioni di ogni giocatore.

A questo proposito, ogni PG potrà essere personalizzato tra un totale di 64 classi disponibili. Gli sviluppatori promettono inoltre un sistema di housing e assedi alle città, quest dinamiche e un’economia complessa con carovane e rotte commerciali.

Anche graficamente Ashes of Creation sembra all’avanguardia grazie all’uso dell’Unreal Engine 4. Il gioco sfrutterà il modello pay-to-play senza costo iniziale: in altre parole, sarà richiesto un canone mensile ma senza la necessità di acquistare il titolo.

Al momento lo sviluppo di Ashes of Creation procede spedito: lo scorso dicembre è già iniziata l’Alpha Zero, mentre nel corso del 2018 dovrebbe partire la prima Closed Alpha. Speriamo che il gioco rappresenti una vera rinascita del genere.

MMO 2018 most wanted MMORPG 2018

 

Si conclude qua il nostro maxi-speciale sugli MMO più attesi del 2018 e oltre, ma continueremo a tenervi aggiornati sulle pagine di MMO.it.

E per voi? Quali sono i vostri MMO più attesi?

 

 

Taggato con: , , ,

Placeholder for advertising