MMO.it

diablo immortal

Diablo Immortal: svelato il primo major update, ma i fan non sono soddisfatti

Diablo Immortal: svelato il primo major update, ma i fan non sono soddisfatti

Blizzard, con un video pubblicato su YouTube e un aggiornamento del sito ufficiale, ha annunciato il primo major update di Diablo Immortal. L’aggiornamento, chiamato Forgotten Nightmares, verrà pubblicato gratuitamente il 28 settembre. Il titolo ospiterà un nuovo dungeon, il Monastero Silente, all’interno del quale i giocatori di livello 60 e superiore potranno raggrupparsi in gruppi da due a quattro per rivivere la storia delle crociate di Zakarum attraverso le terre di Ivgorod. L’interno del Monastero è estremamente scuro e bisognerà illuminare delle statue al suo interno, utili anche a indebolire i demoni che infestano la struttura, per poter proseguire. La maggior parte delle novità riguarda però le warband. Gli accampamenti verranno sostituiti dal Castello di Cyrangar…

Diablo Immortal supera i 30 milioni di download, oltre 100 milioni di dollari guadagnati in due mesi

Diablo Immortal supera i 30 milioni di download, oltre 100 milioni di dollari guadagnati in due mesi

Le polemiche sulla monetizzazione di Diablo Immortal sono state alquanto ininfluenti visti i risultati che il gioco sta ottenendo. Grazie anche alla recente uscita in Cina, il titolo per mobile e PC realizzato da NetEase e Blizzard ha avuto un’impennata di download e guadagni. Tantissimi giocatori e streamer accusavano il gioco di utilizzare un sistema di monetizzazione troppo aggressivo, che porta a spendere centinaia di migliaia di dollari in microtransazioni, difese dal CEO dell’azienda, per equipaggiare al massimo un personaggio. Dopo tutto questo, tuttavia, Diablo Immortal ha comunque incassato la ragguardevole cifra di 100 milioni di dollari su mobile in due mesi di attività. Si tratta di uno dei più prodotti di maggior sucesso di…

Diablo Immortal è già un successo in Cina, scoperto un grave bug del Battle Pass

Diablo Immortal è già un successo in Cina, scoperto un grave bug del Battle Pass

Diablo Immortal, dopo un posticipo di un mese, è stato pubblicato anche in Cina. Sembra che il ritardo sia stato dovuto ad un post non gradito dal governo cinese pubblicato dall’account ufficiale di Diablo su Weibo. Come comunicato su Twitter dall’analista Daniel Ahmad, Diablo Immortal in Cina aveva registrato oltre 15 milioni di pre-registrazioni e in questi giorni è subito balzato al primo posto dei giochi più scaricati su iOS. Daniel sottolinea anche che Diablo 3 è stato il gioco venduto più velocemente in Cina, costruendo quindi una buona reputazione per Blizzard nel paese. In compenso, da pochi giorni è stato scoperto un grave bug che affligge il Battle Pass del gioco. Ecco quanto riportato…

Diablo Immortal supera i 20 milioni di download, esce oggi in Cina

Diablo Immortal supera i 20 milioni di download, esce oggi in Cina

A giugno l’editore cinese NetEase aveva sorpreso tutti ritardando l’uscita di Diablo Immortal in Cina, affermando che lo studio “aveva bisogno di più tempo per il miglioramento dei contenuti”. Una spiegazione alquanto strana e fumosa, resa ancora più strana dal ban della società dal social cinese Weibo, che aveva portato anche ad un crollo delle azioni e aveva dato origine a molte speculazioni sui reali motivi per i quali il gioco non era stato pubblicato. Sembra comunque che adesso Diablo Immortal verrà pubblicato anche lì, con un ritardo di oltre un mese rispetto al lancio occidentale. Come riportato da Bloomberg, NetEase ha affermato che il titolo verrà pubblicato oggi, 25 luglio. E si è anche finalmente…

Diablo Immortal: è live l’Update 1.5.2, cambio di classe e nuovi contenuti endgame

Diablo Immortal: è live l’Update 1.5.2, cambio di classe e nuovi contenuti endgame

Ad inizio mese è stato pubblicato il primo update post-lancio di Diablo Immortal, criticato titolo free-to-play di Activision Blizzard e NetEase. Oggi la società, tramite il sito ufficiale, ha annunciato l’aggiunta di ulteriori contenuti con l’Update 1.5.2. Partiamo anzitutto dalla possibilità di cambiare classe, novità assoluta per la serie. Ci sono comunque dei requisiti e dei limiti alla funzionalità: intanto i giocatori dovranno aver raggiunto come minimo il livello 35. Si può cambiare classe una volta ogni sette giorni senza alcun costo ed è prevista anche un’opzione per tornare immediatamente alla vecchia classe senza aspettare i sette giorni. Non ci sono opzioni premium che permettono di cambiare classe con maggior frequenza. Al cambio, i punti…

Diablo Immortal: è live il primo update post-lancio

Diablo Immortal: è live il primo update post-lancio

Diablo Immortal comincia ad arricchirsi di nuovi contenuti con il primo aggiornamento post-lancio del gioco. Blizzard, tramite il sito ufficiale, ha comunicato infatti una serie di nuovi elementi già pubblicati all’interno del titolo. Iniziamo col dire che il 7 luglio è partita la Stagione 2. Con l’arrivo di ogni nuova stagione arriverà anche un nuovo Pass Battaglia, chiamato in questo caso Giurasangue, che presenta 40 gradi di sfide e ricompense. Di solito i Battle Pass sono divisi in due, una versione gratis e una a pagamento, con maggiori ricompense. Diablo Immortal va oltre e, giusto per rimanere in tema con la monetizzazione particolarmente aggressiva che è stata difesa dal CEO dell’azienda, propone due diverse opzioni…

Diablo Immortal: il CEO di Blizzard Mike Ybarra difende le microtransazioni

Diablo Immortal: il CEO di Blizzard Mike Ybarra difende le microtransazioni

Le polemiche sulla monetizzazione aggressiva di Diablo Immortal si rincorrono sin dal suo lancio, a giugno. Arrivare al massimo livello di potere possibile con un personaggio può costare fino a centinaia di migliaia di dollari a causa del sistema di loot delle gemme leggendarie. Tuttavia oggi Mike Ybarra, CEO di Blizzard da agosto 2021, ha difeso le microtransazioni del gioco. In un’intervista al Los Angeles Times, Ybarra sostiene che queste siano state implementate in modo da rendere il titolo più accessibile e le ha difese sostenendo che entrano in gioco solo nell’endgame: Quando pensiamo alla monetizzazione, al livello più alto era: ‘Come possiamo offrire un’esperienza Diablo gratuita a centinaia di milioni di persone, dove possono…

Diablo Immortal: il sito Maxroll e vari streamer abbandonano il gioco

Diablo Immortal: il sito Maxroll e vari streamer abbandonano il gioco

Il sito di guide Maxroll, molto conosciuto dalla community di Diablo in quanto esperto nella copertura della serie, ha annunciato che smetterà di parlare di Diablo Immortal, citando il “sistema predatorio pay-to-win” del gioco come motivo principale che ha portato a questa decisione. Le dipendenze dal gioco sono reali e possono distruggere completamente delle vite. Anche se il 99% dei giocatori ha un perfetto controllo degli impulsi, non riusciamo ancora a sopportare cosa succede all’altro 1%. Questo è completamente contro i nostri valori e non ne faremo più parte. Così come Maxroll, anche il content creator wudijo ha deciso che “molto probabilmente” si allontanerà da Diablo Immortal e ha pubblicato un ultimo video in cui…

Diablo Immortal rinviato in Cina, NetEase bandita dai social cinesi

Diablo Immortal rinviato in Cina, NetEase bandita dai social cinesi

Diablo Immortal, il gioco free-to-play sviluppato da Activision Blizzard e NetEase tanto criticato ma anche tanto profittevole, sta riscontrando dei problemi per la pubblicazione in Cina, tanto da essere rimandato, con un conseguente impatto negativo. Il titolo è stato posticipato a soli tre giorni dal lancio ufficiale, mossa che arriva subito dopo il ban all’account ufficiale su Weibo di pubblicare nuovi post. NetEase, che ricordiamo essere un’azienda cinese, non ha fornito una nuova data di pubblicazione ma si è limitata a dichiarare di voler apportare modifiche come miglioramenti all’esperienza di gioco e “più aggiustamenti di ottimizzazione”. Nella dichiarazione la società non ha parlato del suo ban sui social media e non è chiaro cosa abbia…

Diablo Immortal ha già generato profitti per oltre 24 milioni di dollari

Diablo Immortal ha già generato profitti per oltre 24 milioni di dollari

Diablo Immortal, l’ultimo action RPG free-to-play sviluppato da NetEase e Blizzard per dispositivi mobile e anche PC, torna a far parlare di sè. Infatti, nonostante le polemiche sulla monetizzazione aggressiva e il massiccio review bombing, il gioco ha già generato ottimi profitti. Secondo Pocket Gamer.biz, nelle prime due settimane di lancio Diablo Immortal ha generato oltre 24 milioni di dollari di profitti. Dal momento che il prodotto è gratuito, questi introiti sono arrivati grazie al sistema di microtransazioni creato dagli sviluppatori. Le entrate del gioco sono state quasi uguali sia su Google Play che su App Store (dove è il gioco più scaricato): i consumatori Apple hanno generato circa 13 milioni di dollari, mentre gli utenti Android hanno speso circa…