MMO.it

Baldur’s Gate 3: presentata la Patch 5, ecco le novità in arrivo

Baldur’s Gate 3: presentata la Patch 5, ecco le novità in arrivo

Si è tenuto nella serata di ieri il terzo Panel from Hell di Larian Studios per presentare le novità che verranno implementate in Baldur’s Gate 3 con il rilascio della Patch 5, in arrivo il prossimo 13 luglio.

Sono passati poco più di quattro mesi dalla scorsa diretta, in cui venne presentata la classe del Druido nell’update più sostanzioso mai realizzato per BG3 e, ancora una volta, la presentazione di questa prossima patch non è stata meno teatrale e particolare delle altre. Swen Vincke, creative director del progetto, ha condotto come sempre lo show, ospitato all’interno del castello dei conti di Fiandra in Belgio, dove gli sviluppatori hanno tenuto una sessione di gioco di ruolo dal vivo, con visuale in prima persona, gestita dalla chat di Twitch, piattaforma sulla quale si è tenuta la diretta. L’avventura è stata intervallata da alcune pause e da preziose informazioni riguardanti la patch in arrivo per il gioco, di cui vi invitiamo a dare un’occhiata nel post su Steam uscito a live conclusa. Il team presenta così il nuovo contenuto in arrivo:

Questo aggiornamento presenta un sacco di miglioramenti direttamente ispirati dalla community, molti dei quali riguardano le cose che avete sollevato finora nei vostri feedback. Abbiamo ascoltato attentamente le richieste da voi fatte durante l’accesso anticipato e speriamo che sarete davvero entusiasti di questi cambiamenti: noi lo siamo sicuramente. Insieme migliorano di molto il gioco e portano Baldur’s Gate 3 un altro passo avanti verso l’ambizioso lancio previsto per il 2022.

Con la Patch 5 verrà risistemata l’interfaccia utente del titolo e la meccanica dei dadi, introducendovi anche una novità: l’active role system, che permetterà ai giocatori di influenzare l’esito del dado con l’utilizzo di incantesimi e bonus, propri del personaggio principale ma anche dei membri del party, aumentando così la probabilità che esca un numero migliore. In questo modo è tutto lasciato un po’ meno alla dea bendata, lasciando al giocatore un minimo di controllo sull’esito dei dadi. L’utilizzo degli incantesimi per i tiri di dado non dovrebbe sfociare in uno spam continuo di magie, perchè al loro utilizzo saranno consumati degli slot, è perciò consigliabile usarli con parsimonia.

Sarà implementato anche il sistema di premiazione nel caso in cui si faccia roleplay nei confronti del nostro PG. In fase di creazione del personaggio è possibile scegliere il suo background (ad esempio un nobile, un eremita, un soldato o altro ancora), il quale fino ad ora consentiva solamente di avere delle conoscenze migliori di alcune abilità.

Dalla Patch 5 “si avrà la propria serie di miniquest segrete basate su questi ruoli”, venendo inoltre premiati con un punto ispirazione, fino ad un massimo di quattro punti utilizzabili nel rilancio dei dadi ogni qual volta si vorrà usarli, o potranno diventare semplici punti esperienza nel caso in cui si sia raggiunto il limite massimo dei punti ispirazione. “Scoprire poi come ottenerli è parte del divertimento”, aggiungono gli sviluppatori.

Veniamo infine alle novità riguardanti il camping, sul quale il team di sviluppo di Baldur’s Gate 3 ha scritto quanto segue:

Uno dei principali commenti che abbiamo ricevuto sul nostro sistema di riposo è che è troppo indulgente. Prima della Patch 5, potevi iniziare un riposo lungo e ricaricare tutti i tuoi incantesimi e HP tra ogni combattimento senza penalità. Molti giocatori pensavano che questo non fosse giusto e non potevamo essere più d’accordo. Quindi abbiamo completamente rinnovato il funzionamento del campeggio.

Vengono così introdotte le risorse del campo, un’ulteriore funzionalità che spinge a pensare in maniera più strategica, ponderando con meno leggerezza a quando utilizzare il riposo lungo. Per poter campeggiare saranno perciò necessari dei rifornimenti di cibo, senza i quali non sarà possibile riposare completamente. Niente paura però, perchè rimarrà sempre disponibile il riposo parziale, che però non ricaricherà al massimo le statistiche dei personaggi. In aggiunta a questo, saranno introdotti i piccoli accampamenti, che permetteranno di sostare in una zona senza dover tornare all’area principale del campo. Sarà infatti possibile riposarsi rimanendo in qualsiasi location isolata nella mappa principale, dalla cappella vicino al Ravaged Beach, fino all’Underdark.

In aggiunta a tutto ciò, verranno sistemati numerosi bug, verrà resa più intelligente l’IA dei nemici, verranno rinnovate le magie e, infine, verrà aggiunta una nuova modalità di attacco non letale pensata per coloro che non vogliono uccidere qualsiasi nemico gli si pari davanti, potendo così mettere fuori combattimento i mob anzichè ucciderli.

Per quanto riguarda la trama e la lore del gioco, verrà aggiunto di più alla storia di Shadowheart, soprattutto riguardo all’oggetto misterioso che porta con sè, mentre verrà integrata anche la possibilità di liberarla dal pod durante il tutorial iniziale. Saranno inseriti dei dialoghi e reazioni quando si cliccherà il terreno per muovere il personaggio nell’area, con reazioni diverse legate alla storia e agli ambienti circostanti, a seconda del personaggio che si sta muovendo e al contesto in cui viene fatto, con differenze tra la camminata normale e quella furtiva. Nel caso in cui questo non sia di gradimento al giocatore però, sarà possibile limitare la frequenza di tali dialoghi.

La Patch 5 poi apporterà diversi cambiamenti visivi e audio al titolo. Ricordiamo che Baldur’s Gate 3 è disponibile in Early Access su Steam, GOG e Stadia, con il lancio ufficiale previsto nel corso del 2022.

Qui di seguito potete trovare il video che illustra i diversi cambiamenti in arrivo con la nuova patch, mentre vi invitiamo a dare un’occhiata alla nostra recensione del gioco. Voi cosa ne pensate delle novità in arrivo? Siete sempre interessati al terzo capitolo di Baldur’s Gate?

 

 

Fonte 1, Fonte 2

 

Placeholder for advertising

Lascia una risposta

avatar