MMO.it

Mortal Royale: battle royale disponibile in Early Access su Steam

Mortal Royale: battle royale disponibile in Early Access su Steam

Mortal Royale, il nuovo action RPG battle royale degli svedesi Star Vault, è entrato in Early Access su Steam ieri, 17 dicembre. Questo “fratellastro” di Mortal Online ha in comune con l’MMORPG l’engine e il sistema di combattimento basato su hitbox individuali, fisico e brutale. Il suo cavallo di battaglia è la possibilità di vedere fino a 1000 giocatori competere nella stessa partita, tutti all’interno di una mastodontica mappa di 64 km². L’obiettivo degli sviluppatori è di uscire dall’Early Access nel primo trimestre del 2019, con l’aggiunta di contenuti e feature atti a rendere l’esperienza di gioco qualitativamente allo stesso livello con la concorrenza. Mortal Royale, infatti, non sta ricevendo le migliori critiche al momento,…

Black Desert Online scontato del 50%, disponibile la nuova classe Archer

Black Desert Online scontato del 50%, disponibile la nuova classe Archer

Come avevamo già accennato una settimana fa, a partire dalle ore 16:00 di oggi, 12 dicembre 2018, su Black Desert Online è diventata ufficialmente giocabile la nuova classe Archer. A differenza di quanto accade con Wizard e Witch, dove, a parte l’ovvia distinzione di sesso, le due classi sono abbastanza simili fra loro nello stile di gioco e nel ruolo che interpretano, fra Ranger e Archer ci sono molti meno punti di somiglianza. L’Archer, infatti, è una classe da distanza pura ed è più adatta a restare dietro le linee, ben lontano dall’azione, invece che ad attaccare piroettando su distanze medio-corte come fa la Ranger: questo perchè l’Archer è rallentato da animazioni relativamente lunghe e da…

War of Rights approda in Early Access su Steam

War of Rights approda in Early Access su Steam

Dal 3 dicembre è disponibile in Early Access su Steam War of Rights, nuovo FPS simulativo multiplayer dei danesi Campfire Games, ambientato nella guerra di secessione americana, nello specifico nel settembre 1862, durante la Campagna del Maryland. Il titolo, in sviluppo da ormai sei anni, è uscito nel novembre 2015 da una campagna di successo su Kickstarter in cui ha ottenuto più di €85.000. Questa sicurezza finanziaria ha permesso agli sviluppatori di dedicarsi con calma e cura ai dettagli storici e di affinare il gameplay, in modo da creare un gioco tanto divertente quanto educativo. Punto forte di War of Rights, infatti, è proprio la componente di realismo storico, con classi, armi, uniformi (totalmente personalizzabili) e…

Anime e MMO: Due mondi che si intrecciano, ma non troppo – Speciale

Anime e MMO: Due mondi che si intrecciano, ma non troppo – Speciale

Pensavate che EmberEye fosse sparito? E invece eccolo qua. E non soltanto fa una comparsa in scena inaspettata, ma vi confessa anche di essere un otaku. Oh già. Peraltro un otaku della peggior specie, di quelli che hanno visto centinaia di anime slice of life e che posseggono un harem di waifu che neanche il Pascià! Non avete capito niente di ciò che ho scritto? Bene, contentatevi di essere sani di mente. Ora che mi sono reintrodotto a dovere, possiamo finalmente dedicarci all’interessante tema di questo speciale che, gran sorpresa, tratterà proprio di animazione giapponese. Più nello specifico, visto che ci troviamo su MMO.it, del curioso rapporto fra cultura pop nipponica e videogiochi massivi. Ebbene,…

CHRONICLES OF ELYRIA – DIARIO DI SVILUPPO TRADOTTO

CHRONICLES OF ELYRIA – DIARIO DI SVILUPPO TRADOTTO

Ieri su MMORPG.com è uscita una lettera scritta da Jeromy Walsh, CEO di Soulbound Studios, la software house indie al lavoro su Chronicles of Elyria, MMO sandbox fantasy in cerca di fondi su Kickstarter su cui abbiamo già pubblicato un’anteprima. In questa lettera Walsh spiega quanto sia difficile oggi sviluppare un MMORPG, perchè ha deciso di rivolgersi alla nota piattaforma di crowdfunding e quanto sia importante essere trasparenti verso i propri utenti. Di seguito potete leggere l’articolo tradotto da MMO.it. I Soulbound Studios ci parlano di crowdfunding, funding fatigue e trasparenza Nei primi giorni dell’industria i videogiochi erano bidimensionali, avevano due colori ed erano controllati da una singola periferica di input. Sebbene ultimamente ci sia stato un ritorno al…

BLACK DESERT ONLINE – RECENSIONE

BLACK DESERT ONLINE – RECENSIONE

C’è chi dice che stiamo vivendo il tramonto dei MMORPG, chi dichiara “il sandbox è morto”, chi ancora ricorda con nostalgia gli anni 2000 ma si dimentica di guardare al presente. Ebbene, Black Desert Online ci dimostra come l’ambito dei giochi di ruolo massivi sia vivo e vegeto e, anzi, cresca piuttosto bene. Primo titolo dei sudcoreani Pearl Abyss, distribuito da Daum Games, Black Desert Online è stato ufficialmente lanciato nel loro paese ben due anni fa, giungendo l’anno scorso anche in Giappone e in Russia. Il 3 Marzo 2016 è arrivato finalmente anche in Europa e Nord America, dopo il notevole interesse dimostrato dal pubblico e dai publisher occidentali. Lo si può definire come MMORPG…

BLACK DESERT ONLINE: SET PAY TO WIN?

BLACK DESERT ONLINE: SET PAY TO WIN?

Quando un MMORPG è dotato di uno negozio che sfrutta transazioni con valuta reale il rischio di P2W (pay to win) è sempre dietro l’angolo. Il Black Desert Online dei coreani Pearl Abyss aveva fatto un discreto lavoro sotto questo punto di vista, giungendo vicino a quella maledetta linea solo con l’Elion’s Tear, una pozione che permetteva di resuscitare istantaneamente il proprio personaggio, ma senza superarla. Ieri, tuttavia, nel subreddit ufficiale del gioco è stato pubblicato un post da una persona daltonica che si lamentava del fatto che non riusciva più a vedere i giocatori che indossavano il cosiddetto “ghille suit” in PvP. Subito è scoppiata la rivolta popolare e il post è diventato quello con più upvotes di tutto…

Assassin’s Creed: Syndicate – Recensione PC

Assassin’s Creed: Syndicate – Recensione PC

A tutti coloro che sono rimasti sbigottiti nel veder comparire un Assassin’s Creed fra le notizie in prima pagina di MMO.it, calma e sangue freddo. Non si tratta dell’annuncio di un nuovo capitolo in formato online massivo, né di qualche rivoluzionaria novità sul comparto multiplayer, ma piuttosto di una semplice e, ahimè, un po’ tardiva recensione sul porting PC che è stato fatto per Assassin’s Creed: Syndicate negli ultimi mesi dell’anno appena conclusosi. «E che c’entra con MMO.it?» direte voi. Beh, nonostante il nome, questo portale è stato creato da persone che amano i videogiochi in generale, non solo gli MMO, ed è per questo motivo che talvolta potrete trovare articoli su titoli sprovvisti di una…