MMO.it

EVE ONLINE: AUMENTO DEI GIOCATORI E PROFITTI RECORD NEL 2016

EVE ONLINE: AUMENTO DEI GIOCATORI E PROFITTI RECORD NEL 2016

Nel panorama dei giochi online massivi c’è molto fermento, tra nuovi progetti che stuzzicano l’appetito, vecchi titoli che vedono i loro server venir spenti, ritorni di nomi storici dell’industria e ambiziosi progetti finanziati dai giocatori stessi. E poi ci sono alcuni punti fermi: Blizzard che non ha la minima intenzione di cedere lo scettro, e CCP Games che si ostina a macinare record su record con la sua grande space opera EVE Online.

Lunedì, in una lunga intervista a GameIndustry.biz, il CEO Hilmar Pétursson ha annunciato i risultati finanziari di uno strepitoso anno fiscale 2016 per la software house islandese. Addirittura un incremento del 30% dei profitti (da 65.7 a 86.1 milioni di dollari) e soprattutto il raddoppio del numero medio quotidiano di giocatori attivi (DAU – daily active users), insieme a un notevole successo dei giochi per piattaforme VR: EVE Valkyrie ed EVE Gunjack, col suo mezzo milione di unità vendute.

Pétursson conferma che il titolo di punta e di maggior successo rimane EVE Online, e cita tre particolari novità che nel 2016 hanno parzialmente rivoluzionato il longevo MMORPG spaziale:

  • la possibilità di estrarre e iniettare skill point tra personaggi (ovviamente con costi e limitazioni per prevenire abusi), per permettere anche ai novellini di “recuperare terreno” sui veterani;
  • l’introduzione delle Cittadelle, il vero endgame di EVE: la colonizzazione dello spazio attraverso colossali progetti di collaborazione massiva tra giocatori;
  • infine l’opzione free to play, cioè l’affiancamento del classico modello di business ad abbonamento alla possibilità di giocare gratuitamente con dei cloni a prestazioni (molto) ridotte.

Nelle parole del CEO, questi tre aspetti attirano i vecchi giocatori e gratificano i veterani, ma non scoraggiano i nuovi arrivati: sarebbero dunque questi gli ingredienti per i successi dello scorso anno. Niente male per un gioco che si appresta a compiere quattordici anni di onorato servizio e una software house che proprio a inizio aprile, durante il consueto Fanfest di Reykjavìk, celebrerà i venti anni di attività.

Infine, di fronte alla domanda su un possibile EVE 2, Pétursson ha concluso: “EVE è come Facebook. Non ha senso creare Facebook 2. EVE è EVE”. Come dargli torto?

Di seguito, lo spettacolare trailer di EVE Online: Citadel.

 

 

Fonti: GameIndustry, MMOGames

 

 

Placeholder for advertising