MMO.it

ARCHEAGE: PER GLI SVILUPPATORI È PAY TO WIN

ARCHEAGE: PER GLI SVILUPPATORI È PAY TO WIN

La definizione di pay to win, ad oggi, è ancora molto dibattuta. C’è chi dice che giochi come Star Citizen partano già col seme del pay to win e chi ritiene che MMO free to play come ArcheAge rischino di scadervi col tempo. Vada come vada, resta il fatto che uno sviluppatore non ammetterebbe neanche sotto tortura che il proprio titolo è pay to win.

Questo non è però il caso di Trion Worlds, developer e publisher occidentale di ArcheAge che, in vista della versione 3.0 Revelation, in uscita il 10 dicembre, ha implicitamente ammesso che il proprio gioco rientra nella categoria di cui sopra. Sulla pagina Facebook del prodotto, infatti, un membro del team ha dichiarato che il nuovo item pack disponibile nello store, l’Archeum Revelation pack, è di fatto pay to win.

Utente: “Ci sono pacchetti disponibili da comprare per i server nuovi di zecca? Oppure no, così da impedire alla gente di avere un vantaggio sulle altre?”

Trion Worlds: “Bella domanda — No, questo pacchetto è soltanto per i Legacy Server. I server nuovi di zecca (“Fresh Start” in inglese) al lancio avranno un differente pacchetto disponibile che si concentra sui cosmetici, non sul potere o P2W. Vogliamo essere sicuri che chiunque giochi sui server nuovi di zecca abbia un campo da gioco equo.

Questa risposta assicura i giocatori che l’esperienza di gioco sui nuovi server non sarà P2W, ma ammette implicitamente che sui server già esistenti ArcheAge lo sia. Insomma, non una grande mossa da parte di Trion Worlds. Com’è ovvio, la risposta ha già scatenato ilarità mista a inevitabili polemiche nella community.

Quindi ArcheAge può ormai essere ufficialmente considerato un MMO pay to win? È il caso di pensarci. Nel frattempo ecco il nuovo trailer della versione 3.0 di ArcheAge, Revelation.

 

 

Fonte: Facebook

 

 

Placeholder for advertising

Rispondi