MMO.it

Destiny 2: Forsaken ha venduto meno del previsto per Activision Blizzard, ma il game director dissente

Destiny 2: Forsaken ha venduto meno del previsto per Activision Blizzard, ma il game director dissente

“Alcuni dei nostri franchise, come Destiny, non stanno ottenendo i risultati sperati.” Così si è espresso Collister Johnson, presidente e Chief Operating Officer di Activision Blizzard.

La chiara sottolineatura di Johnson per commentare i risultati del terzo quadrimestre dell’anno è dovuta al fatto che, sebbene l’espansione Forsaken (I Rinnegati) sia stata ben accolta dalla community grazie alle numerose aggiunte apportate a Destiny 2 in termini di gameplay ed abbia ottenuto ottimi risultati sul mercato PS4 durante il primo mese di vita, essa non è riuscita a colpire tutti i giocatori che hanno acquistato il titolo. Tale mancanza, afferma “Coddy” Johnson, è dovuta alla mancanza di engagement e molti player rimangono in una sorta di limbo in cui vedere come si evolve la situazione e poi decidere.

La sensazione in casa Activision Blizzard rimane comunque positiva, in quanto fiduciosi che una volta entrati nell’universo di Forsaken, reputato il miglior contenuto di sempre per il franchise, gli utenti si sentiranno immersi in un mondo di gioco molto coinvolgente.

Anche Luke Smith, game director di Destiny 2, si è voluto esprimere con un tweet sugli ultimi risultati del titolo, fornendo un punto di vista diverso rispetto a quello di Johnson. Smith ha affermato che l’impegno di Bungie è quello di fornire ai player un’esperienza di gioco in linea con le loro richieste:

“Non siamo delusi da Forsaken. Abbiamo deciso di costruire un gioco che i giocatori di Destiny avrebbero amato, e anche noi di Bungie lo amiamo.
Realizzare Destiny per i giocatori che lo amano è e rimarrà il nostro obiettivo per il futuro.”

Ricordiamo che Destiny 2 è riscattabile gratuitamente fino al 18 novembre, mentre I Rinnegati è in offerta a €29,99 su Battle.net.

 

Fonte 1Fonte 2Fonte 3

 

Placeholder for advertising