MMO.it

NO MAN’S SKY: HELLO GAMES INDAGATA PER PUBBLICITÀ INGANNEVOLE

NO MAN’S SKY: HELLO GAMES INDAGATA PER PUBBLICITÀ INGANNEVOLE

L’ASA (Advertising Standards Authority), organismo giuridico britannico di controllo sulla veridicità delle affermazioni pubblicitarie, ha da poco dato via a un’indagine riguardo Hello Games e la poco chiara campagna di marketing utilizzata per No Man’s Sky.

A lungo i fan hanno accusato gli sviluppatori di aver fatto promesse esagerate e poi non mantenute, come già avevamo fatto notare nella recensione di Asczor: la campagna pubblicitaria di No Man’s Sky ha infatti mostrato per molto tempo un gioco decisamente differente da quello uscito ufficialmente, ricco di componenti tuttora assenti (soprattutto il multiplayer) e che gli sviluppatori non sembrano, almeno per il momento, intenzionati a rendere disponibili. Basti pensare che sulla pagina Steam del gioco sono ancora presenti dei trailer che mostrano feature in realtà inesistenti.

A partire dalla segnalazione di un utente di Reddit, l’ASA è quindi stata informata della discrepanza palese che esiste tra i video, gli screenshot, le dichiarazioni di Sean Murray e il prodotto finale. Di conseguenza la software house inglese e No Man’s Sky si trovano ora sotto la lente di ingrandimento e i provvedimenti nei loro confronti potrebbero essere seri.

Le conseguenze, oltre a un pesante danno d’immagine (non solo di Hello Games ma anche di Valve, dal momento che Steam pubblica il gioco su computer), saranno probabilmente limitate al Regno Unito e presupporranno la modifica in toto delle informazioni pubblicitarie reperibili con altre più veritiere.

 

 

Fonte: Massively OP

 

 

Placeholder for advertising

Rispondi