MMO.it

IA

Il Giappone intende incentivare le nascite tramite un’IA per il matchmaking delle coppie

Il Giappone intende incentivare le nascite tramite un’IA per il matchmaking delle coppie

Più volte su MMO.it ci siamo trovati ad occuparci di intelligenza artificiale. L’abbiamo vista, certo, applicata ai giochi nel senso tradizionale del termine, cioè come avversari o compagni controllati dal computer contro cui combattere o in veste di aiutanti. L’abbiamo anche vista sempre più preponderante in questi ultimi anni, tramite algoritmi sempre più sofisticati e con l’unione ad altre tecnologie innovative, risplendendo per esempio nell’ultimo Microsoft Flight Simulator. Sistemi di intelligenza artificiale sono poi già al lavoro, da molti anni, per il matchmaking, nella ricerca delle partite di quasi ogni videogioco online. Ma adesso il matchmaking tramite IA non sarà soltanto una prerogativa perlopiù legata al mondo del PvP. Tutt’altro: in Giappone la si vuole sfruttare per…

L’Intelligenza Artificiale dà origine a boss invincibili negli MMO

L’Intelligenza Artificiale dà origine a boss invincibili negli MMO

I boss sono da sempre i mostri più cattivi e difficili da battere per i giocatori PvE degli MMO. Salvo poche rare eccezioni (sto guardando te, Loot Reaver), uccidere un boss è un’impresa difficile che però viene remunerata in modo sufficientemente buono da giustificare gli sforzi profusi. Quale che sia la difficoltà dell’encounter con il boss, comunque, non è mai esistito un vero e proprio boss invincibile. Questo ovviamente accade perché il gioco risponde a delle previsioni prefissate, scriptate. I giocatori, con il loro impegno e la loro mente, sono in grado di impararne le mosse e di migliorare. Il boss, al contrario, si comporta sempre nello stesso modo ed inevitabilmente, prima o poi, cade. Ma nei…

Sony brevetta un’IA che propone le microtransazioni quando il giocatore è bloccato

Sony brevetta un’IA che propone le microtransazioni quando il giocatore è bloccato

La distopia si avvicina sempre più al nostro mondo: un nuovo brevetto depositato da Sony e basato sulle tecnologie di intelligenza artificiale sembra essere l’ultima trovata per spingere i giocatori a spendere soldi sulle microtransazioni. L’intelligenza artificiale, si legge nel brevetto, sarà presente durante la fruizione dei livelli in un gioco, e si renderà conto dei progressi del giocatore. Se quest’ultimo rimarrà bloccato, l’IA suggerirà delle soluzioni. Il problema è che queste soluzioni non sono soltanto di “schivare quando la luce diventa rossa” o di “utilizzare munizioni esplosive”: alle volte è necessario dare una mano più specifica ai giocatori: “spesso ci può essere una risorsa in-game, reperibile nell’ambiente di gioco, che potrebbe aiutare il player a…