MMO.it

daybreak games

H1Z1 diventa free-to-play, giocabile gratuitamente su Steam

H1Z1 diventa free-to-play, giocabile gratuitamente su Steam

Poco più di una settimana fa H1Z1 usciva dall’Early Access con tanto di una nuova modalità, l’Auto Royale. Oggi invece Daybreak Game Company ha cambiato il modello commerciale di H1Z1, da buy-to-play a free-to-play. Gli sviluppatori hanno inoltre aggiunto tre tipi di pacchetti acquistabili su Steam. Questi variano di prezzo e contengono tutti dei forzieri ed alcuni oggetti estetici che cambiano in base al costo. A coloro che hanno acquistato il gioco nella fase di accesso anticipato verrà dato un “H1Z1 Appreciation Pack”, ovvero un pacchetto contenente alcune skin, 10 forzieri e 10000 Skulls. Queste le parole di Anthony Castoro, General Manager di H1Z1: Siamo molto emozionati di annunciare che H1Z1 sarà free to play a partire da oggi.…

H1Z1 esce dall’Early Access con una nuova modalità Battle Royale

H1Z1 esce dall’Early Access con una nuova modalità Battle Royale

Dopo tre anni di Early Access, Daybreak Game Company ha finalmente lanciato su Steam H1Z1, prima conosciuto come King of the Kill. Non varia il costo del gioco, che rimane di 19,99€. Il lancio è avvenuto un po’ in sordina, senza grandi anticipazioni o annunci, ma Daybreak non ha mancato l’opportunità di capitalizzarci sopra. Con il lancio ufficiale di H1Z1 infatti il team di sviluppo ha incluso una grande patch che contiene varie migliorie. Il lancio infatti prevede la prima stagione classificata potete aspettarvi un cambio degli spawn, un nuovo metodo per calcolare il punteggio, un miglior bilanciamento del combattimento, ricompense migliori dopo i match e un aggiornamento dell’interfaccia. Non è finita qui però. In H1Z1…

Daybreak sta sviluppando dei giochi multiplayer basati su famose IP, forse un nuovo EverQuest?

Daybreak sta sviluppando dei giochi multiplayer basati su famose IP, forse un nuovo EverQuest?

Sul sito ufficiale di Daybreak Game Company sono comparse vari annunci di lavoro per ruoli ancora vacanti. Da queste offerte si può dedurre che la compagnia prima nota come Sony Online Entertainment stia lavorando su almeno due giochi non ancora annunciati. Il primo sarebbe un “RPG online” mentre il secondo un “gioco FPS/TPS online”. Entrambi i titoli sono sviluppati con l’Unreal Engine 4 e sono diretti su tutte le principali piattaforme, console e PC. In aggiunta uno sarebbe basato su “una famosa IP di vecchia data”, mentre l’altro su “un’IP globale enormemente popolare”. Uno dei duei progetti dovrebbe essere annunciato nella prima parte del 2018. Secondo ResetEra gli annunci di lavoro riguardano il ruolo di combat designer, art…

Stasera streaming di Guild Wars 2: Path of Fire e Season 4 Living World

Stasera streaming di Guild Wars 2: Path of Fire e Season 4 Living World

UPDATE: Ecco di seguito la replica dello streaming!   Bene ragazzi, oggi è iniziata la Season 4 del Living World di Guild Wars 2. Sui server è live il primo episodio, Daybreak, che introduce una nuova mappa, il frattale Twilight Oasis, la prima ala di un nuovo raid chiamato Hall of Chain e prosegue la storia di Path of Fire. Intanto qui su MMO.it abbiamo anche pubblicato la recensione definitiva dell’espansione. Per l’occasione stasera, mercoledì 29 novembre, io (Plinious) e Asczor saremo online per streammare il nuovo episodio del Living World, parlare delle ultime novità di Guild Wars 2 e rispondere alle vostre domande. Appuntamento quindi a stasera, dalle 21:30 circa, sul nostro canale YouTube. Praise Joko! STAY…

Daybreak Games cerca tester volontari non retribuiti

Daybreak Games cerca tester volontari non retribuiti

Il volontariato è cosa sacrosanta se fatto per una buona causa, ma lo è meno se esercitato per una grande compagnia. Il lavoro non retribuito è una piaga che purtroppo conosciamo fin troppo bene nel mondo del lavoro di oggi. È questo il caso di Daybreak Game Company, che sul sito ufficiale ha aperto un Insider Program per cercare dei giocatori che siano disposti a fare gratuitamente da tester volontari per i giochi della compagnia. Di fatto gli utenti dovrebbero giocare ai vari titoli, fornire dei feedback, rispondere ai sondaggi e persino prendere parte alle interviste. In cambio lo studio non scucirà un solo euro, ma ricompenserà il giocatore con loot in-game, carte dono e l’accesso a esclusivi…

JOHN SMEDLEY E IL TEAM DI PIXELMAGE ENTRANO IN AMAZON GAME STUDIOS

JOHN SMEDLEY E IL TEAM DI PIXELMAGE ENTRANO IN AMAZON GAME STUDIOS

Ricordate Pixelmage Games? Lo studio indie fondato da John Smedley stava lavorando su Hero’s Song quando, lo scorso dicembre, la compagnia è fallita e il titolo è stato cancellato. La novità è che nei giorni scorsi Amazon Game Studios ha assunto John Smedley per dirigere la divisione dello studio di San Diego. E non è finita qui: ieri il sito ufficiale dello studio ha pubblicato un blog post con una fotografia del team, da cui si evince che gran parte degli sviluppatori della defunta Pixelmage Games sono confluiti in Amazon Game Studios. Dalla foto si possono infatti riconoscere John Smedley, Scott Maxwell, Steve Freitas, Andy Skirvin, Michael Hunley, Jay Beard, Bill Trost, Toby Brousil, Matt McDonald, Jim Buck, Steve George, Paul Carrico…

LORD OF THE RINGS ONLINE: PRESTO GLI ALTI ELFI COME NUOVA RAZZA

LORD OF THE RINGS ONLINE: PRESTO GLI ALTI ELFI COME NUOVA RAZZA

In questi giorni sono spuntate molte nuove informazioni sul futuro di Lord of the Rings Online, MMORPG ora gestito da Standing Stone Games e pubblicato da Daybreak Games insieme a Dungeons & Dragons Online. In primis nella giornata di ieri il team di sviluppo ha apportato alcuni miglioramenti all’housing, il cui revamp è una delle feature più richieste dalla community di LOTRO. Proprio per venire incontro alle richieste dei giocatori, con il cosiddetto Bullroarer Update gli sviluppatori hanno introdotto la possibilità di piazzare gli arredamenti liberamente nelle case virtuali, in modo simile a quanto avviene con l’housing di Star Wars: The Old Republic. “Puoi ora aggiustare la posizione precisa delle decorazioni interne per l’housing dopo che sono state…

Plinious Ex Machina – Daybreak Games o They Break Games?

Plinious Ex Machina – Daybreak Games o They Break Games?

È notizia di pochi giorni fa l’annuncio di Daybreak Game Company secondo cui i server di Landmark verranno spenti il 21 febbraio. Una notizia che non poteva non far discutere, se a questo aggiungiamo il fatto che la casa americana ha negato qualsiasi rimborso ed escluso la possibilità di rilasciare il codice sorgente per consentire alla community di aprire dei server privati. Un voltafaccia totale e clamoroso, per un gioco uscito dall’Early Access appena lo scorso giugno. Tuttavia, alzi la mano chi davvero è stupito dell’annuncio. La verità è che Landmark era un fallimento annunciato da almeno sei mesi, quando il “lancio ufficiale” del gioco corrispondeva in realtà a poco più di una versione alpha,…

LANDMARK: I SERVER VERRANNO CHIUSI IL 21 FEBBRAIO

LANDMARK: I SERVER VERRANNO CHIUSI IL 21 FEBBRAIO

Daybreak ha da poco confermato che i server dell’MMO sandbox Landmark verranno ufficialmente chiusi il prossimo 21 febbraio. Il gioco online, lanciato formalmente nel mese di giugno 2016, rimase per un periodo prolungato in fase di test, causa forse della perdita d’interesse di molti fan che inizialmente avevano creduto nel progetto fino al punto di sovvenzionarlo. Impossibile sarà inoltre la possibilità di vedere l’arrivo di server privati dedicati a Landmark in quanto la società sviluppatrice non renderà pubblico il codice sorgente. La notizia più sconcertante è però quella che Daybreak non sembra minimamente intenzionata a rimborsare in alcun modo i giocatori per le loro spese, cosa che potrebbe probabilmente portare all’arrivo di numerose lamentele da…

IL TEAM DI LOTRO E DDO PASSA A STANDING STONE GAMES, DAYBREAK COME PUBLISHER

IL TEAM DI LOTRO E DDO PASSA A STANDING STONE GAMES, DAYBREAK COME PUBLISHER

Fulmine a ciel sereno oggi in casa Turbine: la software house infatti ha appena annunciato che il team che finora si è sempre occupato di Lord of the Rings Online (LOTRO) e Dungeons & Dragons Online (DDO) sta passando da Turbine a Standing Stone Games, un nuovo studio indie. Inoltre Standing Stone Games ha stretto una partnership con Daybreak Games come publisher. Insomma, un enorme scossone per Turbine, una delle software house veterane del settore MMO che però a luglio aveva già dichiarato di voler fare un passo indietro dai MMORPG per concentrarsi sul gaming mobile. Di conseguenza, “Turbine non sarà più coinvolta nello sviluppo di LOTRO e DDO”. La FAQ ufficiale rassicura comunque i giocatori sul fatto che entrambi i…