MMO.it

Stray – Recensione Live di Plinious

Stray – Recensione Live di Plinious

Finalmente su MMO.it tornano le recensioni live, il format in cui analizziamo e recensiamo un gioco in diretta insieme alla nostra community!

Mentre la prima recensione live era dedicata a Total War: Rome Remastered, stavolta parliamo di Stray, il gioco del momento in cui si impersona un gatto: si tratta di un action/adventure platform ambientato in una città distopica di tipo cyberpunk.

Solo, sperduto e lontano dalla sua famiglia, un gatto randagio deve venire a capo di un antico mistero per fuggire da una cybercittà e ritrovare la via di casa.

Stray è sviluppato da BlueTwelve Studio e pubblicato da Annapurna Interactive. Anche se è disponibile da poco più di due settimane, è già un grande successo: il gioco rappresenta il miglior lancio di sempre della storia del publisher americano.

Stray è disponibile su PlayStation 4, PlayStation 5 e su PC tramite Steam, dove costa 26,99€. Inoltre il titolo è incluso nel PlayStation Plus Extra e Premium.

Il sottoscritto ha realizzato un playthrough intero del gioco sul nostro canale Twitch: qui trovate le repliche di tutti e quattro gli streaming.

Sappiate che l’avventura ha una longevità di circa 6-7 ore, che possono diventare una decina se cercate tutti i segreti e gli achievement. Il prodotto è tradotto in italiano nei sottotitoli e nell’interfaccia.

Queste erano le informazioni di rito su Stray, ma adesso siamo finalmente pronti ad esprimere il nostro giudizio. Subito dopo il video trovate le considerazioni finali e il voto, quindi continuate a leggere e fateci sapere che ne pensate!

 

  • Voto
3.5

Considerazioni finali

Stray è un ode ai gatti, un’opera che celebra i felini con amore e affetto: non è perfetto ma è un gioco con un’anima all’interno di un’industria che, purtroppo, sta diventando sempre più fredda e calcolatrice.

Il titolo presenta un’ottima art direction grazie a colori ben studiati e ambienti estremamente suggestivi. Inoltre è stato fatto un grande lavoro per riprodurre in modo fedele le movenze e le animazioni del micio protagonista. Paradossalmente la cosa meno curata dell’avventura è proprio il gatto stesso, dato che il suo modello sembra appartenere alla precedente generazione.

Stray è un gioco concettualmente semplice e non dura molto, ma è fatto molto bene. Non è un capolavoro, alcune parti non sono perfettamente a fuoco o rifinite, ma è un’opera che alla fine lascia qualcosa: regala delle emozioni e merita di essere giocato. Una piccola perla, consigliato al prezzo a cui viene venduto.

 

La nostra scala di valutazione

Placeholder for advertising

Lascia una risposta

avatar