MMO.it

Pokémon e i free-to-play: il successo di Unite e gli altri che non conosci

Pokémon e i free-to-play: il successo di Unite e gli altri che non conosci

Fra i recenti giochi di successo troviamo il nuovo Pokémon Unite, che ha già conquistato una buona fetta di pubblico. Uno dei motivi per i quali viene apprezzato così tanto è il seguente: essendo un free-to-play, lo si può giocare senza sborsare nulla, perché è totalmente gratuito. Si tratta di un genere sul quale The Pokémon Company sta puntando da molto tempo. Ecco perché in questo articolo si parlerà dell’ultima uscita in casa Pokémon, ma anche di qualche spin-off gratuito della serie principale.

 

Cos’è Pokémon Unite

Per prima cosa, è bene specificare che Pokémon Unite rientra nella categoria dei MOBA, ovvero dei Multiplayer Online Battle Arena. In sintesi, consente agli utenti di darsi battaglia all’interno di un ristretto campo di gioco, garantendo azione e adrenalina, e spingendo il divertimento su livelli elevatissimi. Naturalmente il successo lo si deve anche alla forza di un marchio come Pokémon, che ancora oggi vanta una community di appassionati notevole.

Qualche info sul gioco? Gli scontri avvengono in 5 contro 5, e lo scopo è fare più punti degli avversari, ovvero più canestri usando le sfere raccolte durante la partita. Al momento, per giocarci su console basta poco: si deve disporre di una connessione Internet a casa, come quella fornita da servizi ad hoc tra cui Linkem, e infine di un account Nintendo da collegare alla piattaforma di gioco. Detto ciò, il download di Pokémon Unite può essere effettuato entrando nella scheda dei giochi gratuiti presente sullo shop elettronico del Nintendo Switch. Da fine settembre, inoltre, il gioco sarà disponibile anche per smartphone e tablet.

 

Gli altri spin-off free-to-play della saga dei Pokémon

Chi desidera godersi altri spin off gratuiti del franchising giapponese, e giocarli sul proprio smartphone, può trovare diverse alternative presenti sui vari market degli OS mobile, oltre naturalmente al famosissimo Pokémon GO. Si fa ad esempio riferimento a Pokémon Masters EX, che permette di ottenere e di personalizzare diversi protagonisti e personaggi. Il sistema di combattimento è a turni, mentre le battaglie si svolgono in 3 contro 3.

Un altro gioco che merita di essere citato è Pokémon Quest, anche in questo caso gratuito: stavolta ci troviamo di fronte ad un vero e proprio gioco di ruolo, basato su una meccanica piuttosto semplice ma molto divertente. I giocatori devono infatti esplorare un’isola, per trovare le risorse per creare la propria fattoria di Pokémon, così da poterli allevare per farli combattere.

Si chiude con un altro spin off free-to-play della saga, ovvero Pokémon Shuffle, appartenente alla categoria dei rompicapi. Parliamo di una delle versioni con la maggiore quantità di extra sbloccabili e scaricabili, un aspetto che lo ha reso un vero e proprio must fra gli appassionati, ed è disponibile sia per iOS che per i sistemi Android.

 

Placeholder for advertising

Lascia una risposta

avatar