MMO.it

Sea of Thieves: novità in arrivo per quest, storia e PvP

Sea of Thieves: novità in arrivo per quest, storia e PvP

Dal giorno del suo rilascio a marzo, possiamo senza dubbio affermare che Sea of Thieves non è più lo stesso gioco. Sono numerosi gli aggiornamenti e le implementazioni apportate al titolo piratesco esclusivo di casa Microsoft, come ad esempio le (finora) tre espansioni gratuite.

Dal Fun and Serious Festival di Bilbao l’executive producer Joe Neate ha parlato delle prossime modalità PvE e PvP che verranno aggiunte nel corso dell’anno. Come annunciato da Rare durante l’X018, nei primi mesi del 2019 uscirà il quarto aggiornamento di Sea of Thieves, intitolato The Arena, che introdurrà un’inedita modalità PvP.

Neate ha sottolineato come il team stia lavorando sodo su tale modalità al fine di renderla il più possibile come un concentrato frenetico dell’esperienza globale di gioco: caccia ai tesori, battaglie ad alta intensità e velocità saranno molto diverse e strizzeranno l’occhio al gaming competitivo. Inoltre l’executive producer ha annunciato che verrà rilasciata al più presto una versione grezza della modalità in modo da eseguire dei test e ricevere i primi feedback dalla community, in quanto verranno apportati tantissimi cambiamenti.

Per quanto riguarda invece la versione attuale del titolo, Neate ha fatto un’ammissione di colpa nei confronti dei giocatori che cercavano la lore del gioco e che con Hungering DeepCursed Sails sono riusciti a sopperire a tale iniziale mancanza. Ha poi dichiarato che l’aggiornamento riguardante il sistema di quest legate alla storia non avverrà con The Arena, ma verrà rilasciato successivamente in modo da dargli più profondità.

“Penso sia giusto dire che Sea of Thieves al lancio è piaciuto subito a un certa tipologia di giocatori che apprezza la creatività e la libertà di gioco, con la possibilità di costruire le proprie avventure in un mondo condiviso. Ma per coloro che cercano un’esperienza di gameplay più strutturata e guidata, sappiamo di non aver ancora dato molto”, ha commentato Neate. “Una parte del nostro team sta lavorando proprio su questo: vogliamo che i giocatori vivano un’avventura con una lore più profonda, missioni con una storia e attività pensate sia per gli utenti solitari che per quelli socievoli. Sea of Thieves ha un potenziale immenso e noi vogliamo rendergli pienamente giustizia.”

Il titolo di Rare sta quindi iniziando a solcare nuove acque. Riusciranno queste decisioni a farlo tornare in auge e far cambiare idea a coloro che ne sono rimasti delusi?

 

 

Fonte 1Fonte 2

 

Placeholder for advertising