MMO.it

Guild Wars 2: Rune e sigilli diventano riciclabili con la prossima patch

Guild Wars 2: Rune e sigilli diventano riciclabili con la prossima patch

ArenaNet ha diffuso i dettagli sul prossimo aggiornamento di Guild Wars 2 in arrivo il 13 novembre.

Come annunciato su Twitter dalla software house di Bellevue, con questa patch rune e sigilli diventeranno riciclabili (o se preferite “salvagiabili”, dall’inglese “salvageable”). Questo permetterà di liberare molto spazio nell’inventario, tuttavia dallo “smontaggio” di rune e sigilli si otterrà un materiale inedito, chiamato “lucent mote”, che potrà essere raffinato dalle varie professioni artigianali per ottenere ricette con cui creare nuove rune e sigilli.

Inoltre ci sarà la possibilità di ricevere materiali più rari, “simboli” dai sigilli e “charm” dalle rune. La percentuale di drop di questi materiali dipenderà dall’oggetto con cui smonterete rune e sigilli (i vari salvage kit per intenderci).

Questo di primo acchito potrebbe sembrare un cambiamento marginale, ma in realtà avrà delle conseguenze importanti nell’economia di gioco. Inutile dire che nelle prossime settimane ci sarà un sostanzioso cambio dei prezzi di mercato degli item: alcuni oggetti varranno sicuramente di più, mentre altri si svaluteranno.

Con la patch verranno modificati anche alcuni set di rune, cosa che potrebbe portare a conseguenti cambi di build. Infine, ArenaNet ha annunciato che la PvP League season 14 inizierà il 13 novembre per poi concludersi il 7 gennaio 2019.

In generale Guild Wars 2 ha sempre avuto un problema di eccessivo “riempimento” dell’inventario, per cui queste modifiche sono benaccette. Voi che ne pensate?

 


Fonte

 

Taggato con: , ,

Placeholder for advertising