MMO.it

Intervista ai Noob Got Talent Italia – Torneo PvP gratuito di Guild Wars 2

Intervista ai Noob Got Talent Italia – Torneo PvP gratuito di Guild Wars 2

I Noob Got Talent Italia sono un gruppo di ragazzi italiani che sta organizzando un torneo PvP senza scopo di lucro in Guild Wars 2. Si tratta di un torneo amatoriale e gratuito, nato con lo scopo di promuovere il PvP dell’MMO di ArenaNet nella scena nostrana.

Sabato 29 settembre si terrà la terza edizione, i cui vincitori otterranno sia premi fisici che digitali. Si tratta di un’iniziativa interessante e positiva per la community italiana: abbiamo quindi deciso di intervistare gli organizzatori per parlare di come funzionerà l’evento e di quali sono le prospettive per la scena competitiva.

Iniziamo dunque, non prima di aver visto il teaser trailer della prossima edizione!

 

 

Quattro chiacchiere con Andrea Arrighini degli Stunning Players

Benvenuto! L’idea di un torneo PvP per la community italiana di Guild Wars 2 è davvero carina! Potete raccontarci quando e come è nato il progetto?

L’idea è nata dal nostro capitano Marco in arte Kava nel novembre 2017 dopo la chiusura degli ESL dedicati al gioco. L’obiettivo era quello di organizzare un torneo per tenere attenta e “ravvivare” la community PvP italiana e al contempo far passare una giornata diversa e simpatica a tutti, sia giocatori che organizzatori.

Intervista Noob Got Talent Italia Guild Wars 2

La locandina della terza edizione.

Per quanto riguarda invece il naming del contest? Noob Got Talent è sicuramente un nome molto particolare!

Il nome è nato in modo abbastanza casuale mentre guardavamo il “Got Talent”, famoso talent show dove le persone possono far vedere le loro capacità.
In quella occasione ci è venuta in mente di chiamare il torneo “Noob Got Talent” usando appunto il nome del format insieme alla parola comune nel linguaggio dei videogames “Noob”, termine usato per definire non troppo amichevolmente una persona inesperta.
L’idea è quella di dimostrare che anche i giocatori meno abili con dedizione e voglia di giocare siano in grado di divertirsi e far divertire e nel mentre diventare più esperti e capaci.
Quindi non un torneo per soli professionisti ma invece un momento di aggregazione per la community che porti tutti gli interessati a partecipare.
Pensiamo inoltre che alcuni “Noob” siano proprio nel nostro team denominato gli “Stunning Players” e questo ci spinge a non smettere mai di imparare e migliorarsi.

All’incirca quanti partecipanti prevedete di avere al torneo? Si sono già iscritte delle gilde?

Dai 25 ai 30 player, cioè 5 o 6 team. Ogni squadra dovrà avere un capitano, che sarà colui che farà anche da portavoce.

Concretamente il torneo come funzionerà? Ci saranno degli scontri ad eliminazione?

Il torneo sarà nel formato ad eliminazione diretta. Ogni match sarà giocato al meglio dei 3 round, seguendo le regole di una partita ranked normale (500 punti o 15 minuti di game).
Ulteriori informazioni possono essere trovate sul nostro sito.

Quali sono i premi in palio per i vincitori? Ci sarà un podio o solo i primi classificati vinceranno qualcosa?

I premi sono:

  • Coppa personalizzata
  • Medaglie per il primo premio
  • Magliette personalizzate per l’edizione
  • Gold (valuta del gioco)
  • Gemme (valuta acquistabile con soldi veri)
  • Ulteriori oggetti in game di notevole valore quali mystic coin e skin

Ci sarà un podio per i primi 4 classificati e un premio speciale per il miglior giocatore in campo votato direttamente dalle persone che seguiranno la diretta streaming.

A tal proposito, sarà possibile seguire l’evento in diretta? E se sì come?

Sarà possibile seguire il torneo in diretta Twitch sia con commento in italiano che per la prima volta in inglese. Ovviamente sarà possibile vederlo dal vivo sul maxischermo del Level One.
I canali online sono:

 

Intervista Noob Got Talent Italia Guild Wars 2

Se un giocatore volesse iscriversi al torneo quale procedura dovrebbe seguire?

Come descritto sul nostro sito le procedure sono:

  • Per gruppi usare la piattaforma Toornament o contattarci direttamente, oppure sul canale ufficiale Discord nella sezione Iscrizioni; contattare un organizzatore del torneo (kava – kava.8762, Nike Gipple august.8016, jariel Xarimath.4518)
  • Per singoli lasciare sul canale telegram nome account e la classe preferita; i nostri organizzatori abbineranno poi al meglio le persone disponibili; contattarci alla mail noobgottalentitalia@gmail.com

Che cosa vi fa amare tanto Guild Wars 2, in particolare il PvP?

Amiamo lo structured Pvp di Guild wars 2 perchè è un ottimo player versus player competitivo in un RPG assolutamente non pay to win e non rinchiuso dietro un pagamento mensile.
Inoltre questa modalità è giocabile direttamente appena installato il gioco a pari possibilità dei giocatori più veterani. I contenuti a pagamento (espansioni) permettono infatti solo di giocare ruoli diversi su diverse classi ma non recuperano assolutamente la mancanza di propria abilità in gioco, cosa che rimane di fondamentale importanza.

E il WvW invece lo giocate?

Il WvW è un’ottima modalità creata da ArenaNet ma è destinata a diversi tipi di giocatori rispetto quelli del PvP strutturato ed è per questo da noi meno giocata.
Questa tipologia di gioco è leggermente meno accessibile richiedendo un equipaggiamento preventivamente realizzato per essere giocata al meglio. Inoltre la stessa è da molti sentita come più confusionaria per la presenza di molte più persone in campo che fa sentire meno l’importanza delle proprie azioni. Ultima questione sul WvW è forse la troppa importanza data all’organizzazione di un così vasto gruppo di persone che non si conoscono (PUG).
Siamo fiduciosi però che le cose cambieranno in meglio visto che è stato annunciata una ristrutturazione attorno alle gilde e alle loro alleanze.

 

Intervista Noob Got Talent Italia Guild Wars 2

Da esperti giocatori, quali cambiamenti vorreste vedere lato PvP? Cosa non vi piace e cosa vorreste vedere in futuro? Ad esempio nuove mappe, modalità, build ecc…

Il primo cambiamento che vorremmo vedere è un miglioramento all’algoritmo di creazione degli incontri (MMR). Un aggiornamento che metta ancora più in risalto le vere capacità del giocatore e che permetta di ottenere ricompense solo dimostrando di averne le abilità.
Nel futuro ci aspettiamo nuove mappe, nuove modalità e una classifica per i team sono di sicuro cosa ben voluta. Modalità classiche in altri giochi come Cattura la bandiera e Duello sarebbero di sicuro una ventata di aria fresca. Potrebbe anche essere giustificata una modalità Assedio con gestione in combat di NPC di fazioni diverse. Una sorta di Guild Wars 1 rivisitato.

Parliamo un attimo del bilanciamento in PvP. Siete soddisfatti del bilanciamento, o secondo voi ci sono classi overpowered (o eccessivamente scarse) da troppo tempo?

ArenaNet ha svolto negli ultimi anni un buon lavoro di bilanciamento, anche se non si può certo definire perfetto. Per essere compreso infatti bisogna avere una larga esperienza e comprendere perfettamente le possibilità che il gioco offre anche al di fuori delle build ottimizzate (le metagame build).
Molte persone lo criticano perchè vorrebbero un bilanciamento piatto con pari possibilità a tutte le classi e specializzazioni oggi presenti, senza pensare se la cosa sia veramente necessaria o divertente. Questo livellamento a nostro parere non deve essere incentivato.
Quello che vorremmo è invece un’opera più puntuale e veloce di correzione di alcune lacune che ogni tanto il team lascia passare, forse persino volutamente, per cambiare i comportamenti in-game.

Secondo voi Guild Wars 2 sta invecchiando bene? il feeling è sempre lo stesso dei primi tempi o le cose sono cambiate? E se sì perché?

Il feeling è di sicuro cambiato ma il comportamento generale è migliore rispetto al rilascio del gioco. Anche se nel tempo la modalità principale è rimasta sempre la cosiddetta Conquest, la curva di apprendimento del gioco è notevolmente mutata.
Tecniche basilari che una volta erano praticate solo dai professionisti, come ad esempio il kiting (girare attorno al nemico mentre gli si fa danno), sono a tutt’oggi necessarie per sopravvivere in-game. Imparare e mettere in pratica questi trucchetti differenzia di molto un giocatore alle prime armi da un esperto.
L’introduzione di un sistema classificato nel sPvP ha aumentato poi la popolazione producendo un positivo ricambio generazionale costringendo così a confrontarsi con persone di diverse esperienze in game.
Le nuove opportunità che derivano dalle notevoli differenze di gameplay tra specializzazioni costringono i nuovi e i vecchi player a investire maggior tempo per poter comprendere le innumerevoli possibilità contenute nel gioco.

 

Intervista Noob Got Talent Italia Guild Wars 2

Negli ultimi anni Guild Wars 2 sembra essersi concentrato soprattutto sul PvE e sulla living story. In generale siete soddisfatti della direzione presa dal gioco e del supporto fornito da ArenaNet?

GW2 è nato come un gioco dove l’unico vero endgame erano le sole modalità PvP (sPvP – WvW). Il gioco richiedeva a ragion veduta un’attenzione particolare alle modalità ripetibili del PVE che difatti sono state aggiunte (fractal, raid). Questo non giustifica la poca attenzione data alla comunità PvP negli ultimi tempi.
Siamo sicuri però che le cose cambieranno a breve. L’introduzione della mappa 2v2 è già avvenuta e attendiamo a breve una modalità ad essa dedicata. Inoltre è prevista a breve l’aggiunta dei tornei a squadre on demand con sistema svizzero.

Come vedete la situazione della community italiana di Guild Wars 2?

La condizione della community del bel paese è in generale positiva anche se molti non capiscono bene le potenzialità del gioco. Essendo Guild Wars 2 un “parco-giochi” con varie attività molti non hanno mai provato alcune modalità e il PvP è di sicuro una di queste. Possiamo di sicuro affermare che il gioco ha ancora molto da offrire e lo dimostrerà negli anni a venire.

Infine, quali sono i vostri piani o progetti futuri? Immaginiamo che ci saranno altre edizioni del torneo…

Molte sono le idee che abbiamo in mente. Prima tra tutte, per attirare ancora di più l’attenzione sul gioco, cercheremo di avvicinare le date tra le varie edizioni. Difatti già stiamo organizzando un’altra edizione del torneo che, se tutto procede come immaginato, avverrà nella prima metà del 2019.
Per la 4° edizione puntiamo ad avere dei gironi all’italiana che possano arrivare a concludersi in delle finali degne di nota. Questo ci permetterà di raggiungere il nostro obiettivo di dare più spazio a tutti di farsi vedere e rappresentare ancora di più le qualità della community italiana al di fuori del gioco.
Infine stiamo valutando l’ingresso di nuove modalità all’interno del torneo tra le quali il 2v2 e 3v3. Il gioco ha già mappe e build che sono incentrate su queste modalità quindi non vediamo perchè non usarle nelle future edizioni.

Grazie per il tempo gentilmente concessoci. In bocca al lupo per il torneo e… vinca il migliore!

 

 

Placeholder for advertising