MMO.it

Bless Online – Anteprima scritta e video

Bless Online – Anteprima scritta e video

Bless Online sta per arrivare su Steam. Nei giorni scorsi Neowiz ha infatti annunciato tutti i dettagli su modalità, prezzi e data di lancio. Bless Online uscirà il 30 maggio in accesso anticipato su Steam, ma chi acquisterà un Founder’s Pack otterrà due giorni di accesso anticipato e potrà quindi iniziare a giocare dal 28 maggio.

Vista la travagliata storia del titolo, facciamo una breve panoramica di tutto quel che sappiamo.

 

 

Bless is reborn

Bless Online è un MMORPG fantasy disponibile già da diversi anni in Corea e Russia. Inizialmente Aeria Games avrebbe dovuto lanciare il gioco in Europa e Nord America, ma l’accordo col publisher è saltato e gli sviluppatori di Neowiz hanno deciso di pubblicare autonomamente Bless in Occidente tramite la piattaforma di Valve, così da poter raggiungere più giocatori possibili. Prima di farlo, tuttavia, il team ha riscritto intere parti del gioco, come il combattimento e l’ottimizzazione, che erano state oggetto di pesanti critiche nella loro prima iterazione.

In particolare il nuovo combat system è stato descritto come “ritmico” dagli sviluppatori, e risulta più action e dinamico: i giocatori dovranno scegliere due stance su sei e potranno poi concatenare diverse combo di attacco sui nemici. Ogni classe presenta nuove animazioni e skill completamente riviste; queste abilità potranno essere aumentate di livello, acquistando così dei nuovi effetti.

 

Bless Online steam

Durante i combattimenti non sarà presente l’autoattack.

Al lancio su Steam il livello massimo sarà il 45. Saranno presenti sette razze e cinque classi: Guardian, Berserker, Paladin, Mage e Ranger, mentre il Warlock arriverà nel corso del 2019. Il gioco adotta il sistema della trinità tipico degli MMO, con ruoli ben definiti e divisi in tank, healer e damage dealer: ad esempio il Guardian è il classico tank, mentre il Paladin agirà come healer.

Bless Online offrirà una gran quantità di contenuti PvE e PvP grazie a un vasto open world. Nel mondo di gioco saranno presenti attività PvE come dungeon, raid e world boss. Ci sarà inoltre una storyline da seguire, mentre ogni razza offrirà una propria linea di quest uniche e avrà la sua area di partenza, un po’ come in World of Warcraft. Non mancherà neanche un nuovo tutorial, incentivi al gioco di gruppo, mob migliorati e più modi per livellare il proprio personaggio. Ma il piatto forte del PvE di Bless è il sistema di taming: praticamente ogni creatura nel mondo di gioco potrà essere addomesticata, dai cammelli agli orsi fino ai ragni. Per tamare una creatura servirà una taming scroll, un oggetto consumabile che farà partire un mini-game di difficoltà variabile: se il giocatore completerà la sfida con successo allora potrà adottare la creatura come mount. Sarà quindi possibile avere una vera e propria collezione di mostri addomesticati in stile Pokémon.

Come detto anche il comparto PvP ricoprirà un ruolo importante, soprattutto all’endgame. Si potranno attaccare altri giocatori nell’open world, ma non solo: sarà presente un sistema di arene 3v3 e ci saranno i battleground, simili a quelli di World of Warcraft ma con 100 player per parte, mentre gli assedi ai castelli permetteranno di assaltare le capitali delle due fazioni. Infine non mancheranno le guerre tra gilde: queste forniranno degli influence point che potranno essere spesi per acquistare ricompense speciali, tra cui cavalcature volanti.

Tecnicamente Bless Online è costruito sull’Unreal Engine 3 e sembra poter garantire paesaggi e ambientazioni molto belle, anche se un po’ stereotipate. I requisiti richiesti sono piuttosto alti, per cui bisognerà vedere se le prestazioni rimarranno accettabili anche con molti giocatori a schermo.

 

Bless Online steam

Hieron e Union sono le due fazioni contrapposte nel mondo di Bless.

Steam, Premium e aggiornamenti

Adesso che abbiamo presentato il gioco in sè, parliamo del lancio su Steam. Verranno aperti due server, uno europeo e uno americano. Non ci saranno wipe futuri, per cui tutti i progressi accumulati saranno definitivi. Da notare inoltre che il gioco non sarà tradotto in italiano.

Per quanto riguarda il modello di business, Neowiz ha deciso di optare per il buy-to-play: il gioco andrà quindi acquistato e sarà poi presente un abbonamento opzionale chiamato Premium, che fornirà oggetti cosmetici e di convenienza (qui maggiori dettagli). Su Steam sarà possibile scegliere fra tre Founder’s Pack al prezzo di 40, 70 e 200 dollari, che includeranno 30, 60 o 90 giorni di Premium. Chi acquisterà una di queste edizioni potrà iniziare a giocare il 28 maggio, mentre dal 30 maggio si potrà comprare il gioco base a 30 dollari.

Gli sviluppatori hanno detto e ribadito di voler evitare qualsiasi forma di pay-to-win. A tal proposito sarà presente un cash shop, il Lumena shop, che conterrà pet, boost, costumi e oggetti di convenienza, come slot aggiuntivi per l’inventario. Ma, a meno di spiacevoli sorprese, non si dovrebbe poter ottenere alcun vantaggio di gameplay.

L’uscita in Early Access rappresenterà solo l’inizio: il team prevede di pubblicare update mensili, sia piccoli che grandi, per migliorare le meccaniche di gioco e introdurre nuovi contenuti. Dagli aggiornamenti futuri dipenderà il destino del gioco: Bless Online rimane infatti un MMO themepark, e per questo necessiterà periodicamente di nuovi contenuti per mantenere vivo l’interesse dei giocatori.

 

Bless Online steam

La colonna sonora di Bless è composta da Lorne Balfe e dal celebre Hans Zimmer.

Conclusioni

In definitiva Bless Online promette di essere un prodotto tradizionale ma solido, capace di offrire qualcosa sia ai giocatori PvE che PvP. Tra i punti di forza si possono sicuramente citare il sistema di taming, i dungeon e l’enorme open world, mentre il nuovo combat system sembra interessante ma andrà testato con mano. Guardando invece i lati negativi, sappiamo che l’interfaccia non sarà personalizzabile, non si potrà commerciare tra giocatori, non ci sarà supporto per le mod e non sarà presente il fishing, a differenza di Black Desert.

Bless Online forse non sarà il prossimo rivoluzionario MMO, ma potrebbe rappresentare un buon investimento per chi è alla ricerca di un MMORPG con tanti contenuti. L’appuntamento è quindi fissato per fine maggio.

 

 

Placeholder for advertising

3 pensieri su “Bless Online – Anteprima scritta e video

  1. EARLY ACCESS WORLD

    Niente commercio tra giocatori……quindi ricapitoliamo, kill mob….kill mob….kill mob…..farmare dungeon, farmare dungeon, shoppare……shoppare…….cadere in depressione di fronte a gilde chinese e korean 10000000 di volte piu’ grosse e meglio equipaggiate di noi, e…..oddio e poi?…….ahhh gia’ la novita’ si puo’ tamare!!!!! ma dai mai visto in un mmo, dai che figo……quasi quasi lo prendo solo per questo, ma che pensata dai……mamma mia che GIGANTESCA NOVITA’!!!!!! un punto a favore di questo gioco……e io che sto sempre li’ a punzecchiarlo…..nota dolente niente ITALIANO…..ma vabbe’ tanto noi contiamo poco per ste case Korean……non e’ una grande mancanza…..

  2. Deme Deme

    Di solito quando si compra un mmo ci sono almeno 30 giorni di abbonamento…si sa se sarà lo stesso per Bless? …altra cosa, si potrà togliere la scia luminosa che ti indica la strada seguire? non so come faccia la gente a giocare con quella roba a schermo.

  3. Spidersuit90

    Oddio, mod e fishing nonè che siano una enorme mancanza in un MMO a mio modo di vedere… la questione del trading tra giocatori invece sì, quella è pesantuccia.

Rispondi