MMO.it

Monster Hunter World non avrà loot box e microtransazioni pay-to-win

Monster Hunter World non avrà loot box e microtransazioni pay-to-win

Sappiamo bene che in questo momento quello delle loot box e delle microtransazioni è un argomento particolarmente delicato. Ebbene, Ryozo Tsujimoto, producer di Monster Hunter World, ha voluto fugare qualsiasi dubbio: il gioco non presenterà loot box e microtransazioni che possano influire sul gameplay.

Come ha dichiarato in un’intervista al sito Trusted Reviews, “Questo è un gioco cooperativo e puntiamo a gruppi fino a quattro persone. L’idea è che ci sia armonia tra i quattro giocatori, così che si trovino bene insieme. Se uno scoprisse che l’altro ha un’arma migliore solo perché ha pagato, mentre lui si sta impegnando a giocare, questo creerebbe degli attriti”.

Tsujimoto ha aggiunto: “Non abbiamo in mente [di introdurre microtransazioni], questo non è uno di quei giochi in cui puoi comprare una cassa o una loot box per avere un oggetto o una super-arma. Nessuna delle cose che influenzano il gameplay saranno mai ottenibili a pagamento, solo quelle cose cosmetiche che magari aggiungono un po’ di divertimento”.

Scongiurato quindi qualsiasi rischio di meccaniche pay-to-win. “Anche se dovessi arrivare a un punto in cui sei bloccato, ti dici ‘Ok, gioco da 10 ore, ecco un mostro che non posso ancora sconfiggere’. Non è della serie ‘Beh, mi basta buttare un po’ di soldi e avrò l’equipaggiamento per farlo'”, ha concluso Tsujimoto.

Vi ricordo che Monster Hunter World sarà disponibile dal 26 gennaio su PlayStation 4 e Xbox One, mentre su PC uscirà il prossimo autunno.

 

Fonte

 

Placeholder for advertising