MMO.it

MMO-Perle: Ecco la vera storia dietro al meme di World of Warcraft “Leeroy Jenkins”

MMO-Perle: Ecco la vera storia dietro al meme di World of Warcraft “Leeroy Jenkins”

Oggi vi proponiamo una nuova puntata di MMO-Perle, la nostra rubrica dedicata ai fatti più curiosi e bizzarri dei titoli multiplayer online, e lo facciamo parlando della vera storia dietro a “Leeroy Jenkins“.

Se siete stati giocatori di World of Warcraft sicuramente sapete di cosa stiamo parlando: quello relativo a Leeroy Jenkins è stato uno dei primi video virali, un meme nato nell’internet del 2005.

Tuttavia, nel caso in cui qualcuno abbia passato gli ultimi dodici anni su un altro pianeta, ecco un breve riassunto del video: un gruppo di giocatori sta cercando di completare Upper Blackrock Spire, un dungeon di WoW. I giocatori, tutti appartenenti alla gilda “PALS FOR LIFE”, si organizzano sul da farsi prima di entrare in una stanza: in particolare bisogna stare attenti a non calpestare delle uova, che altrimenti si schiuderanno e faranno comparire dei pericolosi draghi. La prudenza è quindi d’obbligo per superare l’ostacolo.

Tuttavia, mentre i presenti si preparano meticolosamente, un giocatore che era AFK riprende il comando del suo personaggio, chiamato appunto Leeroy, e si getta nella stanza al grido di “Let’s do this… LEEROOOOY JENKINS!” rompendo tutte le uova e facendo wipare l’intero team.

Da quando è stato pubblicato, il 10 maggio 2005, il video è diventato famosissimo, ha avuto milioni di visualizzazioni ed è stato citato da decine di show e serie TV americane. Ecco la versione del video passata alla storia, ma c’è dell’altro.

 

 

Ora nuove dichiarazioni da parte degli autori fanno infatti crollare questo mito decennale. Sembra che il video non fosse spontaneo come si è sempre pensato, ma che fosse stato preparato a tavolino. Il creatore del video, Ben “Anfrony” Vinson, ha infatti svelato che quella sequenza era stata provata più volte. Ecco le sue parole:

Non avremmo pensato che tutti lo credessero reale, ma ci eravamo sbagliati. […] Abbiamo affrontato quel dungeon un sacco di volte con giocatori al volo che calpestavano le uova e provocavano il wipe. Allora ci siamo chiesti ‘e se ci fosse una gilda che, nonostante tutti gli sforzi, non riuscisse a superare le uova?’ Abbiamo immaginato i designer di Blizzard seduti intorno ad un tavolo che si dicono ‘non riusciranno mai a superare quelle uova!!’, quando invece tutto quel che bisognava fare era non calpestarle. Era semplicemente sconvolgente quanto le persone diventassero incompetenti una volta entrate in quella stanza.

In altre parole l’evento non è stato inventato di sana pianta, ma si basa su fatti realmente accaduti giocando a WoW, che però i giocatori non avevano registrato. Il video di Leeroy Jenkins rappresenta quindi una rievocazione dell’evento.

Pochi giorni fa Vinson, insieme a Ben “Leeroy” Shulz, ha deciso di pubblicare la prima versione del video, finora inedita, che potete vedere di seguito: è simile al video originale, ma si conclude prima ed è la dimostrazione che lo scherzo era stato organizzato a tavolino.

Vinson inoltre dichiara: “Ho tenuto questa sequenza senza mai sapere cosa farci. Poi Leeroy ed io (che siamo buoni amici fin dalla scuola media) abbiamo deciso di pubblicarlo per provare a destare interesse su un argomento a cui teniamo particolarmente: la Net Neutrality.”

I due ragazzi hanno dunque scelto di sostenere la causa della neutralità della rete, che in America è stata abolita lo scorso 14 dicembre (ne abbiamo parlato con uno speciale dedicato).

In fin dei conti, è proprio vero che non ci si può fidare di niente che si trova su internet. Come scrive un utente che ha sempre creduto alla spontaneità del video, “my life was a lie”.

 

 

Fonte

 

Placeholder for advertising